Aggiungi ai preferiti

Imposta come homepage
VOTA IL SONDAGGIO

 




 

SCRIVI
NEL
BLOG

A FINE STAGIONE PRESENTIAMO...
LE PAGELLE FINALI DI BOMBER MEGA
"L'ANNATA: CAPITOLO SECONDO...ME!"

  • Emanuele Lelli : Il gatto di Rastignano, anche se a volte si comporta più da gatta!... si è fatto trovare sempre pronto, perfino quando non doveva! Oltre alle grandi capacità, c'è tanta grinta e tanto cuore che gli hanno permesso di riconquistare una categoria che si meritava! ANNATA DA OSCAR!
  • Nicola Re : Sir Nick Re! Stile da lord inglese, sia in campo che fuori, quando è stato chiamato in causa ha fatto valere la sua esperienza... la sua presenza è stata fondamentale, non solo per le parate: le sue parole hanno infatti caricato, fatto ragionare e placato gli animi quando serviva! NEL PUNTO GIUSTO AL MOMENTO GIUSTO!
  • Gilberto Zagatti : Questo qua è "incoregibile"!... ogni giorno ci fa capire cos'è la "voia ad zugher al fotbal"! Costanza incredibile! Ne resterà soltanto uno... HIGHLANDER!
  • Stefano Lisciandrello : Rotweiler... se ti marca, puoi dire addio alla palla o ancor peggio alla gamba, perché dove non arriva la tecnica arriva il guerriero. Per fortuna non ci sono stati aperitivi al Round di sabato sera, quest'anno ha dedicato corpo e anima al Quarto, guadagnandosi il titolo di cane da guardia della difesa... ATTENTI AL LISCIO!
  • Marco Lisciandrello : Dio c'è! ora c'ho le prove. Dopo anni di carriera, sono bastati pochi mesi nel nostro spogliatoio per fargli uscire dalla sua bocca qualche pesantissimo "PORCAVACCA!"... la sua eleganza nel rubare palla all'avversario e indurlo sempre all'errore è da standing ovation, non si scompone nemmeno quando viene espulso in una delle partite più importanti del campionato... DIVINO, SANTO SUBITO!
  • Mauro Fiorini : Super Mauro Bros... lo davano per finito e invece c'è sempre. Durante il campionato qualche acciacco lo frena, ma grazie alla sua magica canfora inserisce un altro gettone, riconquista una vita e si rimette a posto per il finale, dove trova anche il gol! HERE WE GO!
  • Andrea Torrente : Ha più creme lui di Moira Orfei... sarà per questi unguenti della Dove, Nivea,...(chi più ne ha più ne metta) che sguscia via agli avversari sulla "fazia"! In fase difensiva ti spacca! In quella offensiva ciappa il booster e si fa la fascia come se niente fosse... OH CALMATI, SCEM I MERDA!
  • Andrea Pancaldi : A novembre dicevano che sarebbe arrivato un rinforzo... lo stiamo ancora aspettando. Nel frattempo è arrivato "il Paco", che con la sua tranquillità in campo, soprattutto con le caviglie degli avversari e con gli arbitri, è sempre riuscito a placare le situazioni di nervosismo... PACIFICO! (quasi...)
  • Maikol Gardini : Piacere, Maikol Gardini, ho una discreta botta!... si presentò così il primo allenamento e così ha continuato a fare per tutto il campionato, anche nel dopo serata con la sua sambuca, che a lui dà più che una discreta botta! Un vero baluardo della difesa, fascia e attacco! MA NO FA STRONSO! DO SCHIAFO!
  • Antonio Scaramuzzi : Se non trovate parcheggio, chiedete pure a lui!... il nostro Al Pacino si è dimostrato un vero combattente in campo, iscritto al gruppo in facebook "o palla o gamba", fa sempre comprendere subito all'avversario con chi ha a che fare. BACIAMO LE MANI!
  • Lucio Fabale : "Ragazzi, m'ha chiamato mamma!"... Lucio, a parte questa gag, si è confermato un gran giocatore. Se al lavoro gli serve una paletta per fermare la gente, in campo no: alla dogana del centrocampo non si passa in nessun modo quando c'è lui in servizio! AUTORITARIO!
  • Antonio Straface : Un vero capitano! Si è dimostrato davvero come unico possibile possessore della fascia. Si perde a Nizza un weekend, ma d'altronde non gli piace u cazz... a parte quella parentesi, è costantemente al fianco della squadra: i suoi messaggi per l'ultima parte di campionato ci hanno fatto riflettere, commuovere e caricato a bestia! VERO GLADIATORE! (in tutti i campi di gioco: Lovoleto, Matis, Capannina, Pineta...)
  • Massimo Muratori : SuperMuro... questo ragazzino di appena
    *-/X*6 anni è un talento, fidatevi che crescerà molto bene! La sua vita gira attorno ad un pallone: calcio a 5, 7, 9, 11, per lui non c'è differenza, dà sempre il 1000 per 1000 per la squadra e l'8 per 1000 al Certe Notti!... la sua tenacia non si esaurisce all'interno degli almeno 7 campi di gioco che calpesta ogni giorno, ma prosegue in qualunque locale in cui ci si diriga al venerdì sera... a questo gli hanno staccato i freni...
    OCCHIO ALLE ROTONDE PERO'!
  • Giuseppe Pucci : Per fortuna non ci sono specchi né cellulari in campo, altrimenti si fermerebbe ogni 2 minuti per: "Mamma mia che figo!"... lo dicono sempre le veline e come non essere d'accordo! "Pronto Lele, sì, faccio 20 minuti di calcio spettacolo e arrivo con Paris!"... nonostante tutto, dà alla squadra una gran mano, fino a che i suoi impegni lavorativi lo allontanano dalle attività sportive... comunque sia rimane un UOMO E GIOCATORE RAFFINATO!
  • Rosario Miletta : Il ragazzo di Soverato quest'anno è diventato uomo. La laurea più lunga dell'umanità, da ottobre ad aprile segregato in casa, ma tranquilli, avrà preso al massimo un chilo, nulla di più! Speriamo che da dottore non perda l'accento calabrese che solo con il suono ci riempie il cuore di peperoncino calaHabrese! ASPIRATO!
  • Andrea Ancelli : Da Piumazzo, una breve parentesi al Quarto, per poi stabilirsi sui cubi del Cassero... ottime le sue presentazioni dal venerdì sera alla domenica... mattina! CALCIATORE POST-MODERNO!
  • Giorgio Raeli : La notte si addormenta a Bologna, ma la mattina si sveglia in Puglia... dura la vita di questo studente pendolare obbligato a questi sacrifici ogni giorno! Una grande prima metà di campionato, davvero incredibile, ma verso Natale trova l'ammmore e viene rapito per 4 mesi... rilasciato, torna subito al campo di Lovoleto, dove si presenta un po' più pallido, ma sempre in gran forma! ECCEZZIUNALE VERAMENTE!
  • Alessandro Serio : E' ufficiale, a questo ragazzo piace "u golazo, amisci!" E' un bomber d'altri tempi, ogni tanto dicono che perda un po' la testa in campo, ma a me non sembra! Il contributo che ha dato al reparto offensivo quest'anno ha un gran peso, davvero risolutivo (per esempio nel recupero col PH Calcio...). Il suo urlo alla Tardelli dopo il gol è indimenticabile! STORICO!
  • Tommaso Amato : A socc', son vent'ann c'al so' qué a Bulàgna, al diggn ancor c'al zo marruccan!... anche se non sa parlare il dialetto, è ufficiale: la scarpa d'oro di Bologna è sua... quest'anno ha iniziato a suon di gol e la musica non si è ancora conclusa! Batte anche il record personale di ammonizioni, solo 4!... LU LE' L'E' BON AD ZUGHER AL FOTBAL!
  • Simone Di Gioia : Soprannominato dopo due secondi sciscio! Ha fatto vedere subito di che pasta è fatto, girone di ritorno da vero proDIGIO! Ha trovato il gol solo all'ultima giornata, ma in compenso ne ha fatti fare una marea, il suo proteggere e saper infilare la palla dove e quando serve lo ha reso una pedina importante! MITTICO!
  • Alessandro Pasquali : Le sue movenze alla SuperPippo Inzaghi ci hanno regalato momenti indimenticabili... non importa se dentro o fuori dal campo, la sua presenza è importantissima quand'è carico!... SEMPRE CARICO!
  • Davide Merighi : La shakerata è sempre gradita, pompero o non pompero che sia!... nono-nono-no... si riscopre un quasi giocatore con l'anno nuovo, anche se ingiustamente privato del numero 7 che gli apparteneva di diritto, che gli è stato sottratto illegalmente da un cinno... ha fatto il suo! TESO MA...CI STA!
  • NON DIMENTICHIAMOCI DEGLI INFORTUNATI...
  • Simone Collina : Anche se non può giocare, ci segue spesso ed ha sempre una spalla su cui piangere per un suo compagno in difficoltà!... INDIMENTICATO!
  • Michele Felizzi : Un buon primo giorno di preparazione atletica... si ripresenta a dicembre, ma ci saluta per partire per la Patagonia! Quando torna, durante una serata di salsa e merende si strappa la schiena. Quando riesce a giocare però è un muro, la sua presenza è fondamentale anche quand'è zoppo; da ricordare la partita contro la Panacea, dove ha neutralizzato il loro Mario Balotelli!... GIGANTE!
  • Fabio ... : Quando non va in moto, riesce ad allenarsi... casca ogni tanto, Fabio! Per tutto l'anno è comunque stato un elemento importante del nostro spogliatoio. Anche se non ha potuto giocare, nelle uscite serali si è dimostrato sempre al di sopra del livello della serata! SPETTACOLO!
  • I DIRIGENTI
  • Luca Arcari (Il Mister) : E' un attimo, eh?!? Questo ragazzo ha delle potenzialità notevoli... soprattutto a tavola, dove si mette sempre in discussione... il suo comando ci ha ridato voglia di vincere, ha integrato gli aspetti che mancavano nello spogliatoio e tolto qualche libertà che non doveva esserci... tutto sommato 100 chili di buon mister! RIVELAZIONE!
  • Eros Ercolessi (Il D.S.) : Vero tuttologo del Quarto... quest'hanno ha ricoperto quasi tutti i ruoli della società, ha persino giocato con l'over, regalando 30 minuti di qualità! Ma a parte gli scherzi, è fuori dal campo che si è reso sempre disponibile a tutto e a tutti, fondamentale per il gruppo del dopo allenamento! INSOSTITUIBILE!
  • TUTTA LA DIRIGENZA : Non si poteva concludere seNZA sottolineare la costante preseNZA della nostra dirigeNZA: è anche merito vostro se a questo campionato abbiamo dato maggior importaNZA, giocando di sostaNZA, con grande costaNZA, insomma... senza peli sulla paNZA... che dire?... Grazie! A partire dal Presidente fino ad arrivare all'ultimo collaboratore, ma non per grado!

GRAZIE A TUTTI !!!

19 Aprile 2009
NELL'ULTIMA PARTITA DI CAMPIONATO ARRIVA LA VITTORIA PIU' LARGA DELLA STAGIONE.
ED E' PROMOZIONE !

Quarto - Piccoli Calciatori 8-0. Si chiude così il campionato 2008-2009, con 8 gol che regalano al Quarto una promozione strameritata in 2ª categoria. Eppure la partita non è stata facile, tant'è che fino al 10º della ripresa il risultato era inchiodato sullo 0-0, e con quel pareggio ad essere promosso sarebbe stato il Basca, alla fine vittorioso 2-1 sul Pinterre Monterenzio.
Molte occasioni create nel primo tempo, ma nessuna concretizzata in rete, a causa di troppa imprecisione in zona tiro. Ma nella ripresa, la svolta: dopo 10 minuti Tommaso Amato batte una punizione dalla sinistra, aggira la barriera e supera il portiere avversario, che nel primo tempo aveva compiuto un paio di ottimi interventi. Passano 5 minuti e Davide Merighi si invola sulla sinistra, entra in area e fulmina il portiere sul suo palo. A quel punto, il timore di non farcela svanisce, la paura di arrivare secondi dopo un intero girone in testa alla classifica si dissolve, la rabbia e lo sconforto di vedere d'un tratto vanificati gli sforzi e i sacrifici di un intero anno lasciano il posto alla consapevolezza di aver costruito qualcosa di importante, di aver creato un gruppo vincente, di esser stati capaci di superare mille difficoltà (tra infortuni, esoneri e malumori). Il match non ha più storia, anche perché sul centro sportivo di Lovoleto si abbatte un autentico acquazzone; per la cronaca, le altre marcature portano la firma ancora di Amato (splendido tiro da fuori area sotto l'incrocio), Mauro Fiorini (caparbia discesa sulla destra, conclusa con un tiro all'angolino), Lucio Fabale (delizioso pallonetto sul portiere in uscita), Andrea Torrente (colpo di testa ravvicinato), un autogol del numero 5 dei Piccoli Calciatori, Dall'Osso, e Simone Di Gioia (destro secco dal limite dell'area).
LA FESTA E' COMPLETA ! Al fischio finale, lo spogliatoio è un tripudio di cori, abbracci e festeggiamenti, che coinvolgono tutti: i giocatori, il mister Arcari , il direttore sportivo Ercolessi (per loro due, obbligatoria e immancabile doccia... vestiti), il presidente Paolo Rubini (per lui, invece, "bagno" nelle pozzanghere del campo da gioco...) e tutti i tifosi e gli altri dirigenti (da libro Cuore le lacrime del sempre presente Santin...).
Il bilancio è di 16 vittorie, 4 pareggi e 2 sole sconfitte, ben 54 gol segnati e appena 18 subiti, ma soprattutto un dominio iniziato già dalle prime giornate e messo in discussione solo verso la fine, quando però la grinta e il carattere hanno permesso al Quarto di non lasciarsi sfuggire un traguardo tanto importante e per il quale la squadra era stata costruita. Proprio il finale incerto e palpitante (alla fine un solo punto di vantaggio sul Basca Galliera) rende questa promozione ancora più bella, intensa e gratificante.
Concludiamo citando gli sms di capitan Antonio Straface a tutti i compagni: messaggi iniziati dopo aver perso la vetta della classifica a poche giornate dalla fine, e poi divenuti una costante per le ultime partite.
LEGGI GLI SMS

16 Aprile 2009
IL QUARTO SOFFRE MA ESPUGNA IL CAMPO DEL PH CALCIO E TORNA IN VETTA ALLA CLASSIFICA

In una partita nervosa e condizionata dall'obbligo di vincere, il Quarto disputa un primo tempo in cui domina gli avversari dal punto di vista del gioco e della circolazione di palla, ma non riesce a trovare la via del gol per un pizzico di sfortuna (traversa di Di Gioia) e per eccessi di egoismo da parte di tutti e 11 i titolari. A metà del 2º tempo ci pensa Alessandro Serio a volare nel cuore dell'area avversaria e insaccare di testa una punizione proveniente dalla sinistra, superando l'incerta uscita del portiere del PH Calcio. A quel punto il Quarto si è limitato a gestire il vantaggio, controllando agevolmente gli sporadici tentativi di rimonta avversari, fino al triplice fischio dell'arbitro (non convincente la sua direzione), che ha scatenato l'urlo liberatorio di giocatori, allenatore, dirigenti e di tutti i tifosi accorsi ad incitare la squadra.
La vittoria non può però nascondere del tutto una prestazione non all'altezza delle qualità tecniche della squadra: domenica 19 aprile, nell'ultima giornata di campionato, ci vorrà qualcosa di più per battere i Piccoli Calciatori, attualmente quarti in classifica.

Puoi scriverci a questo indirizzo :