Aggiungi ai preferiti

Imposta come homepage
VOTA IL SONDAGGIO

 






 

SCRIVI
NEL
BLOG

 

09 Aprile 2017
IL QUARTO CONCLUDE
CON UNA SCONFITTA
UNA STAGIONE DIFFICILE
E AVARA DI SODDISFAZIONI

02 Aprile 2017
NONOSTANTE LA PRIMAVERA,
CAPPOTTO PER IL QUARTO
IN CASA DELLA VIRTUS.
NO MORE COMMENTS

26 Marzo 2017
PREVALGONO LE MAGGIORI
AMBIZIONI DEL SAN GABRIELE
(IN LOTTA PER I PLAY-OFF),
ANCHE SE LA SCONFITTA
MATURA SOLO NEL FINALE

19 Marzo 2017
ARRIVA UN PAREGGIO IN
CASA DEL REAL PILASTRO,
PER UN QUARTO CHE
STA RITROVANDO
BUONE PRESTAZIONI

12 Marzo 2017
SCIALBO PAREGGIO
CONTRO LA DEBOLE OPEN
PER UN QUARTO CHE
TORNA A NON SUBIRE GOL
(NON ACCADEVA DA 5 MESI)
MA NON PUNGE IN ATTACCO

Seconda gara consecutiva in casa per il Quarto, che ospita l'Open in una sfida per cercare di evitare il terzultimo posto in classifica. Condizioni pressoché immutate rispetto a domenica scorsa: stesso clima meteorologico e stesso terreno di gioco; l'unica variabile in più è un vento piuttosto intenso e costante che può creare qualche grattacapo.
Alcune defezioni e assenze nel Quarto, che schiera una formazione quasi obbligata all'interno di un classico 4-4-2; stesso modulo per gli avversari. Il primo tempo scorre via senza sussulti: difese attente e attacchi poco ispirati fanno sì che le parate dei 2 portieri siano pari a zero. L'unica occasione degna di nota capita al 15º sui piedi di Scarpino, ma il suo destro da buona posizione finisce abbondantemente a lato.
La ripresa è leggermente più vivace, ma anche nei secondi 45 minuti sia il terreno di gioco infido sia l'incessante vento contribuiscono ad intristire una contesa di per sé già povera di spunti tecnici. Gli ospiti si affidano alle geometrie di Melfi Lorenzo, molto dinamico e che fa girare bene la squadra, e all'inventiva della punta Medi, tecnico e fantasioso. La difesa di casa, però, se la cava senza patemi, specialmente in mezzo con la coppia Benassi-Monti, e solo in un paio di circostanze Mazzera deve intervenire, senza tuttavia dover compiere miracoli. A centrocampo, Berlingeri tocca mille palloni e ne sbaglia davvero pochi, risultando il migliore dei suoi. In avanti, invece, la pericolosità è ridotta all'osso, e anche Ravelli (pur con la sua consueta generosità) è poco lucido nell'unica vera chance della ripresa, sparando alto da centro area il possibile vantaggio.
Termina così a reti bianche un match non certo per palati fini. Di positivo per il Quarto c'è il non aver subìto gol: curiosamente non accadeva esattamente dalla gara d'andata, quando i dragoni si imposero sul campo dell'Open per 2-0. Da segnalare l'operato dell'arbitro, la signora Modafferi: solo qualche normale sbavatura all'interno di una direzione di gara precisa e sempre nel vivo dell'azione (più di molti colleghi maschietti), e soprattutto autorevole nelle decisioni e serena nella conduzione. Sicuramente la migliore in campo.
Domenica, per la 27ª e quartultima giornata, i ragazzi del presidente Rubini andranno a Villanova in casa del Real Pilastro, con l'obiettivo di riscattare il rocambolesco 1-2 della gara d'andata.

05 Marzo 2017
PASSO INDIETRO DEL QUARTO,
CHE APPROCCIA MALE
LA GARA, FINISCE IN 9
E SUBISCE LA BATOSTA.
EPISODI SFAVOREVOLI E
ARBITRAGGIO DISCUTIBILE,
MA ANCHE POCHE
SOLUZIONI OFFENSIVE
E DIFESA VULNERABILE

Nel tipico clima primaverile di marzo, il Quarto riceve lo Sporting Castel Guelfo nel tentativo di dare seguito alle recenti prove positive. Il terreno di gioco, pressoché infame, non è per piedi buoni; sono ormai lontani i tempi in cui il 'Pilastro 1' era "pura erba verde 100%" e perciò ambìto da molte società.
Cronaca della gara: gli ospiti approcciano meglio la partita, conquistando possesso palla e predominio territoriale. Dopo un intervento di piede di Mazzera, è però solo un episodio sfortunato a sbloccare il match: tiro dalla distanza senza troppe pretese di Rocchi, deviazione di schiena di Monti che beffa Mazzera sbattendo sul palo interno. E' il 20º. Alla mezz'ora, un intervento forse un po' ingenuo di Meleddu che colpisce il pallone col braccio aderente al corpo induce l'arbitro a regalare un rigore ai granata: Mastroiaco non sbaglia ed è 0-2. Passano pochi minuti e ancora Meleddu diventa ahilui protagonista: un commento poco lusinghiero ad una decisione del direttore di gara gli costa il rosso diretto. Evidentemente c'era ben poco feeling tra i due, un'ammonizione sembrava la sanzione più equa. Con orgoglio, però, i blancos giocano gli ultimi 10 minuti del tempo riversati in avanti, e inevitabile conseguenza è la rete di Ravelli, ben servito da Filardi, sugli sviluppi di una punizione. Partita quindi riaperta.
La ripresa inizia molto più equilibrata: il Quarto, pur in inferiorità numerica, non soffre più di tanto e tiene bene le distanze tra i reparti. Solo un episodio può mutare il corso degli eventi, ed in questo caso sono ben due, entrambi (manco a dirlo) sfavorevoli: l'inzuccata perfetta di Filardi su corner centra in pieno il palo, sbatte sulla faccia di un difensore e torna in campo. Un paio di minuti più tardi, un improbabile tiro da oltre 20 metri del lungo centravanti Mongardi diventa un pallonetto imprendibile per Mazzera. E' un colpo duro da digerire, dal possibile 2-2 all'1-3 senza subire granché il valore dell'avversario. Ma la forza d'animo e il carattere dei dragoni è encomiabile, e nonostante queste avversità trovano la via del gol che li riporta nuovamente sotto: Filardi (prova maiuscola per lui) irrompe su una punizione calciata dalla sinistra da Berlingeri, e da autentico ariete d'area trafigge Irco. Le speranze si riaccendono esattamente a metà ripresa, un pari non è così irraggiungibile... però di fronte c'è una squadra coriacea e ordinata, che sta lottando per accedere ai play-off; senza scomporsi, continua le proprie trame di gioco cercando di sfruttare l'uomo in più. Il generoso forcing del Quarto produce solo una conclusione di Cordiano su assist di Ravelli, neutralizzata a terra dal portiere ospite. Sull'altro fronte, il Castel Guelfo è micidiale: all'80º cross dalla sinistra di Mongardi per Sousa che svetta di testa e sigla il 2-4. Il match di fatto finisce qui, i padroni di casa issano bandiera bianca: emblematico è Ravelli in avanti, che si sbatte con grande generosità ma non trova più supporto né dagli esterni né da dietro. Ininfluente il quinto gol ospite firmato ancora da Mongardi. Nota purtroppo di demerito per Pradetto, che proprio al 90º si fa espellere per una plateale espressione blasfema dopo i ripetuti avvertimenti dell'arbitro; perlomeno una decisione corretta c'è stata...
Considerazioni finali: sicuramente non era un match facile, l'avversario era tosto e indubbiamente mosso da motivazioni maggiori, però l'atteggiamento iniziale del Quarto è stato fin troppo timoroso. E' vero che gli episodi son stati tutti a sfavore, ma bisogna anche andarseli a procurare. Da apprezzare lo spirito dimostrato sullo 0-2 e in 10 contro 11, e poi anche i primi 20 minuti della ripresa.
Domenica prossima nuova gara casalinga, stavolta con la più debole Open, per cercare i tre punti.

01 Marzo 2017
CONTRO LA SQUADRA
PIU' IN FORMA DEL
CAMPIONATO, IL QUARTO
LOTTA ALLA PARI E
STRAPPA UN BUON PUNTO

IL RESOCONTO DEL PRES

Ero alla partita mercoledì sera e posso dire che le cose sono cambiate e di molto. A parte le disavventure che ci sono capitate con il settore portieri, grottesche e fantozziane, a parte i continui infortuni maledetti che quest'anno ci colpiscono e la perenne "sparizione" di giocatori che decidono di non venire più... al momento possiamo contare su 20-22 elementi e in campo andiamo sempre in 18!
Contro l'Atletico Mazzini il QUARTO ha fatto la partita, sempre, credendoci e facendo tesoro nella migliore maniera possibile dei consigli del mister: calma, calma, calma, calma e se non l'avevate capito, CALMA. Passiamo in vantaggio con una punizione magistrale di Met-hasani, ma ci pensa l'arbitro a portare negli spogliatoi le squadre in pareggio con un rigore concesso solo perché il nostro atleta da un metro avrebbe dovuto tagliarsi il braccio che aveva incollato al corpo come protezione.
Si torna in campo e torniamo avanti con un gol di Filardi da cineteca... Gli avversari perdono la testa e si buttano a capofitto in avanti, ma solo un infortunio porta ad un nuovo pareggio: 2-2! A questo punto mancano 12 minuti più recupero e chi procede a fare la partita e a rischiare di vincere? Il Quarto!!! Non ci intimoriamo del gioco avversario estremamente aggressivo e puntiamo a rimanere nella metà campo delle "apine" giallo-nere... Bisogna segnalare anche una splendida parata del nuovo portiere Mazzera che ha l'istinto felino abbinato ad una dose di tranquillità riconosciuta a portieri molto più esperti di lui. Tutti bravi: Ravelli, Meleddu, Monti, Berlingeri, Cordiano, Pradetto, Arras, Rugiero (avrei voluto vedere un suo gol), Scarpino! E anche se non entrati, meravigliosi in panchina Vandelli, Moro, Gamberini, El Khaliqi, Rendina, Barbapiccola.
Una serata all'insegna del bel gioco del Quarto e dello stato confusionale di un avversario che ha il merito di avere una posizione in classifica invidiabile, ma personalmente sono molto più fiero dei nostri ragazzi ancorché quartultimi.
Che mi stia riappassionando al calcio dopo un periodo di abbandono??? (per non parlare dei brividi che provo nel partecipare alle partite dell'Over...)

26 Febbraio 2017
TURNO DI RIPOSO
PER UN QUARTO
CHIAMATO AD UN BUON
FINALE DI STAGIONE,
PER PROVARE A RISALIRE
QUALCHE POSIZIONE

19 Febbraio 2017
ALTRA IMPRESA
OLTRE IL 90º : SUPERATO
L'OZZANO IN PIENA
"ZONA CESARINI-QUARTO"

15 Febbraio 2017
UNA BELLA SODDISFAZIONE
PER IL QUARTO,
CHE NELL'ANTICIPO
RIESCE A FERMARE LA
CAPOLISTA FLY SANT'ANTONIO

12 Febbraio 2017
ALTRO COLABRODO,
QUARTO TRAVOLTO
IN CASA DAI REGAZ

05 Febbraio 2017
SOLO NEI MINUTI FINALI
IL QUARTO ALZA
BANDIERA BIANCA,
MA SI INTRAVEDONO
SEGNALI DI RIPRESA

29 Gennaio 2017
PERICOLOSA INVOLUZIONE
DEL QUARTO, CHE RIMEDIA
UNA SONORA BATOSTA IN
CASA DELLA STELLA AZZURRA.
OCCORRE RIALZARSI SUBITO

22 Gennaio 2017
DELUDENTE SCONFITTA
INTERNA CONTRO LA DEBOLE
PIANORESE PER UN QUARTO
CHE ADESSO SEGNA CON
REGOLARITA' MA SUBISCE
TROPPE RETI

15 Gennaio 2017
PUR CON QUALCHE AFFANNO,
IL QUARTO INIZIA IL 2017
CON UNA VITTORIA
IN CASA DELL'ULTIMA

11 Dicembre 2016
NON RIESCE AL QUARTO
DI CONCLUDERE
L'ANDATA CON UN
RISULTATO POSITIVO.
ORA APPUNTAMENTO
TRA UN MESE PER L'INIZIO
DEL GIRONE DI RITORNO

04 Dicembre 2016
TRA TANTE DIFFICOLTA',
IL QUARTO SFODERA
UNA BELLA PROVA
D'ORGOGLIO E DI CARATTERE

27 Novembre 2016
ALTRA SCONFITTA
PER IL QUARTO,
CHE ORA PRECIPITA AL
TERZ'ULTIMO POSTO

20 Novembre 2016
IL QUARTO SMETTE
DI GIOCARE ALL'85º
E SUBISCE UN PAZZESCO
1-2 CHE DEVE FAR RIFLETTERE

13 Novembre 2016
IL QUARTO RITROVA QUELLA
VITTORIA CHE MANCAVA
DA BEN 8 GIORNATE,
E SI RIMETTE A CORRERE

IL RESOCONTO DEL PRES

Mi hanno riferito che abbiamo giocato bene e che gli avversari erano poca cosa... ma di questi tempi è difficile vincere anche contro "poca cosa".
Il gol di Filardi è nato da un'azione ben manovrata, e da fuori area con tiro potente è nato il primo gol al trentesimo di gioco. Abbiamo rischiato poco e niente per tutto il primo tempo.
Nella ripresa al 14º l'Open realizza l'azione più pericolosa della sua gara con un tiro respinto da Sciacca da pochi passi in area, e dalla respinta scaturisce un nuovo tiro che colpisce la traversa ed esce. Dall'avvio della nuova azione, la palla arriva a Barbapiccola che si smarca con dribbling stretto dal suo marcatore e scavalca il portiere in uscita con un delizioso pallonetto. Questo al quindicesimo del secondo tempo. Da quel momento in poi la partita si trascina sino alla fine senza pericoli per entrambe le formazioni.
Abbiamo preso il 'brodino' e la squadra si è compattata dopo una settimana di chiarimenti e discussioni. Cerchiamo di dare continuità a questo campionato che sembra diventato più una sofferenza che una gioia. Bastano pochi risultati positivi per riaccendere la speranza di ottenere una posizione migliore.
Forza Quarto!

06 Novembre 2016
SFUMA A POCHI MINUTI
DAL TERMINE QUELLO CHE
SAREBBE STATO UN BUON PARI
IN CASA DEL CASTEL GUELFO

30 Ottobre 2016
IL QUARTO APPROFITTA
DEL TURNO DI RIPOSO
PER RECUPERARE ENERGIE
IN VISTA DELLA PARTE
DEL GIRONE D'ANDATA

24 Ottobre 2016
OVER 35, PASSIONE
SEMPRE VIVA!

IL RESOCONTO DEL PRES

Lunedì sera 24 ottobre 2016, dopo anni di assenza, partecipo alla partita dell'Over 35 del Quarto. Sono talmente emozionato che fatico a ricordare il nome della squadra avversaria, che mi raccontano di essere imolesi ma giocano al Pilastro quale campo di casa... Svolgo il compito di dirigente e guardalinee (assistente all'arbitro). Ore 21.15 si inizia.
Primo tempo dominato nel gioco e all'11º il vantaggio, poi tanti tiri parati e all'ultimo secondo del primo tempo azione veemente avversaria, tiro e respinta di Zagatti, nuovo tiro sulla traversa e infine colpo di testa di un imolese e palla fuori... che pericolo!
Secondo tempo con un raddoppio cercato e meritatissimo; nonostante la fatica profusa dai nostri campioni, poco dopo, a seguito di una punizione dal limite dell'area, passiamo sull'1-2 (noi siamo fuori casa), e con il clima che si surriscalda, due atleti che si volevano molto bene riescono a farsi espellere: perfetta decisione arbitrale. Cartellino rosso e raffreddare gli spiriti sotto la doccia. Da quel momento esiste solo ed esclusivamente il Quarto Over 35. Si cominciano a vedere trame di gioco pulite, veloci e smarcanti, tanto da passare sull'1-3 poi a 4 e infine, poco prima del triplice fischio, andiamo a 5 gol fatti.
Una bella serata che mi ha fatto rivivere bei momenti passati con la MIA AMATA OVER 35.
Tutti indistintamente BRAVISSIMI!!
Grazie!

23 Ottobre 2016
NON RIESCE IL COLPACCIO,
MA IL QUARTO RALLENTA
LA CAPOCLASSIFICA,
RITROVANDO ANCHE
LA VIA DELLA RETE

IL RESOCONTO DEL PRES

Partita giocata meglio dal Quarto nel primo tempo con dominio di gioco e azioni. Un eurogol di Monti alla mezz'ora concede il vantaggio ai dragoni.
Secondo tempo con un inizio arrembante del Fly Sant'Antonio e il Quarto si disunisce per una decina di minuti, sufficienti per ribaltare il risultato. Operati alcuni cambi si è ripreso a giocare, fino al meritato pareggio di El Masbahi all'80º. La partita da quel momento era aperta a qualunque risultato: entrambe le formazioni ci credevano ma i portieri hanno chiuso la saracinesca e il Quarto esce dal campo della prima in classifica con un meritato punto (e forse gli manca qualcosina).
Il migliore risultato è dato dal gioco. A parte dieci minuti di sbandamento (che ricordano tanto i giocatori del Bologna), la squadra ha espresso un bel gioco corale e le azioni sono state ben orchestrate. Un bravo a tutti e una menzione a Amendola e Pilla che hanno esordito in maniera più che positiva. Due nuovi innesti che faranno comodo.
Domenica prossima ci riposeremo per poi giocare un finale di girone d'andata veramente difficile: ci aspettano Sporting Castel Guelfo, Open, Real Pilastro, San Gabriele, Sef Virtus e Baricella. Sfide entusiasmanti.

19 Ottobre 2016
COME PREVENTIVATO
DOPO LA GARA D'ANDATA,
ARRIVA L'ELIMINAZIONE
DAL PREDIERI
(SALVO RIPESCAGGIO).
ORA CONCENTRAZIONE
SUL CAMPIONATO

IL RESOCONTO DEL PRES

Il risultato dice molto, ma non tutto!
Voti generosi? (vedere pagelle a fine articolo) Non credo, tutti hanno dato il 100% di quello che avevano e alcuni anche di più. Purtroppo in campo non basta, e al momento qualunque avversario riesce a colpire e punire non una squadra, non una difesa, ma una identità di gioco.
La partita è come da copione e il Borgo, con un vantaggio indiscutibile, mette in campo alcune riserve e fa rifiatare molti dei titolari. Gioco sterile, senza grinta e acuti, con il tempo che passa e la prima frazione si chiude con uno 0-0 scialbo ma con predominio del Quarto.
Secondo tempo che vede il Borgo crederci di più e punzecchiare senza ferire, finché nel momento di massimo sforzo del Quarto per passare in vantaggio, ecco l'infilata che non prevedevi e passiamo in svantaggio. Rete subita da Vandelli che era subentrato a Sciacca, ma assolutamente incolpevole del gol subìto. Reazione veemente dei dragoni che poco dopo pareggiano con un'azione di Scarpino che riesce a saltare l'uomo, finta il passaggio al centro e invece prepotentemente tira in porta, e nonostante la smanacciata del portiere avversario segna il gol del pari. Manca troppo poco alla fine della gara per sperare di ribaltare il risultato ed infatti, a seguito di una incursione avversaria, subiamo il secondo gol proprio allo scadere del tempo, con l'arbitro che, con la palla rimessa al centro del campo, fischia tre volte.
Siamo fuori da questa maledetta competizione che nell'arco di un mese e mezzo ha rovinato molte delle speranze di questo gruppo. Finalmente possiamo sperare di riprendere il lavoro settimanale come andrebbe fatto; saltare l'impegno del mercoledì deve far ricaricare le pile a chi ha sfruttato troppo il proprio fisico, e riprendere finalmente i ritmi calcistici da dilettanti non potrà che migliorare la situazione.
In futuro avremo nuovi tesserati che si metteranno a disposizione del mister per avere qualche scelta in più. Al momento si sentono belle frasi e positivismo di gruppo e su questi valori dobbiamo continuare. Domenica ci aspetta la prima in classifica e, come si sa, la palla è rotonda... alla prossima!

Formazione e Pagelle: Sciacca 7 (dal 70º Vandelli 6), Monti 6,5, Meleddu 7, Filardi 7,5, Benassi 7, Valli 6,5 (dal 65º Gaspari 6), Pradetto 7,5 (dall'80º Berlingeri s.v.), El Masbahi 7, Barbapiccola 6, Scarpino 7, Gamberini 6 (dal 75º El Khaliqi s.v.). A disposizione: - .

16 Ottobre 2016
IL QUARTO RISISTEMA
LA DIFESA, NON
L'ATTACCO, E COSI'
SCATURISCE LO 0-0
CONTRO L'OZZANO

IL RESOCONTO DEL PRES

Contro una formazione "rognosa" come l'Ozzano Improve, la squadra ha subìto ma ha retto bene. Il nostro portiere ha avuto modo di scaldare i guanti diverse volte mentre il suo dirimpettaio chiacchierava amabilmente con il pubblico presente... Le lacune sono tante e purtroppo anche l'infortunio di Rendina preoccupa e non poco. La nostra sterilità offensiva incomincia ultimamente a diventare cronica.
Possiamo solo migliorare? NO! Potremmo pure peggiorare e questo, per le qualità che hanno i ragazzi, sarebbe un piccolo dramma da risolvere tutti assieme. La coesione iniziale e, tramite quella, la possibilità di ottenere sempre ottimi risultati ha prodotto nell'ultimo periodo un annebbiamento. Cerchiamo di diradare velocemente questa foschia e torniamo a rivedere in fretta la nostra strada senza lamentele e piagnistei.
Siamo uomini di sport e sappiamo rialzarci soprattutto nei momenti negativi.
Forza che abbiamo infinite sfide che ci aspettano e gli avversari, qualunque essi siano, sanno che il Quarto difficilmente molla la presa.
Siamo Uomini con la U maiuscola!

12 Ottobre 2016
MOMENTO OPACO
PER IL QUARTO,
SCONFITTO IN CASA
DELL'ULTIMA
IN CLASSIFICA

IL RESOCONTO DEL PRES

Un bel 5 a tutti, e contro una squadra che non ha portiere e realizza due gol su punizione dal limite dell'area, nessuna azione degna di nota a parte una traversa scheggiata da Giacomelli nel primo tempo. I Regaz imolesi hanno spinto e corso come forsennati tutta la partita e hanno avuto la fortuna di trovare un arbitro 'casalingo', della sezione di Imola, che li ha favoriti sia per il tipo di gioco sia per la terza segnatura in netto fuorigioco ma non visto... stranamente ha fischiato 8 off-sides dopo il regalo fatto, e i falli dei Regaz non sono mai stati sanzionati. Negli ultimi 20 minuti abbiamo in pratica giocato in 10 contro 11, e poi dopo l'espulsione di Valli a 10 minuti dalla fine addirittura in 9 perché si è infortunato Gaspari senza più cambi in panchina.
Serata storta, molto storta anche perché siamo passati in vantaggio nel primo tempo con gol di Rendina su punizione dal limite, la pratica doveva essere chiusa... invece abbiamo lasciato praterie e a fine primo tempo, su un'azione veramente eccellente, abbiamo subito il pareggio con un colpo di testa in area in seguito ad un cross da sinistra che ha impietrito Vandelli.
Nel secondo tempo abbiamo subito anche il 2-1 e con caparbietà, ma solo da calcio piazzato, Giacomelli ha riportato il pareggio, poi però la foga di voler vincere ha lasciato la nostra metà campo in balia delle ripartenze dei padroni di casa. Come già detto un fuorigioco sacrosanto, con i nostri difensori a fare solo polemiche ma senza convincere l'arbitro che il gol fosse irregolare. Dal 3-2 si è visto un Quarto in attacco combinare assolutamente il nulla e l'arbitro fischiare fuorigioco che obiettivamente c'erano tutti.
E' un momento no per tanti aspetti che il Doc dovrebbe capire e risolvere anche perché siamo contati, e di ragazzi in gamba e vogliosi ne ha tanti. Ultima analisi da poter fare: Vandelli in porta ha fatto bene e sui gol non ha alcuna responsabilità, la difesa ha vissuto sbandamenti che non aveva mai manifestato in modo così palese. Il centrocampo va irrobustito e speriamo di recuperare giocatori importanti, ma è l'attacco che sembra aver perso quello smalto iniziale e con giocatori che riescono ad essere efficaci molto raramente.
Unico sollievo: il campionato è lungo; noi però stiamo perdendo i vagoni di testa...

La Formazione: Vandelli, Valli, El Masbahi, Filardi, Benassi, Meleddu, Moro, Barbapiccola, Rendina, Berlingeri, Giacomelli. A disposizione: Sciacca, Gaspari, Arras, Gamberini.

09 Ottobre 2016
NATURALE CONSEGUENZA
DI UNA GARA MOLTO
TATTICA E' IL PERFETTO
RISULTATO DI 0-0 TRA
QUARTO E ATLETICO MAZZINI

05 Ottobre 2016
DILUVIA A BOLOGNA
E SUL QUARTO
NELL'ANDATA DEGLI
OTTAVI DEL PREDIERI :
QUALIFICAZIONE COMPROMESSA

IL RESOCONTO DEL PRES

Il 'Cavina 1' è il classico campo che vorremmo vedere ogni domenica, anche se lo abbiamo calpestato un mercoledì sera fa lo stesso... Primo tempo di studio e il gioco è equilibrato con poche occasioni da entrambe le parti (tranne una clamorosa, raccontata più tardi).
Durante l'intervallo escono allo scoperto strani presagi... incomincia a diluviare e l'arbitro tentenna per il rientro in campo. Quando decide che si può ricominciare non aveva smesso di diluviare e quando l'acqua va alla bassa, il Borgo trova la corrente in piena verso la porta del Quarto. In percussione subiamo il primo gol e non facciamo in tempo ad organizzarci che con un'encomiabile discesa a destra, da posizione molto angolata, subiamo il secondo gol. Quando piove sul bagnato bisogna aspettarsi di tutto, infatti poco dopo (siamo al 18º della ripresa) il nostro mediano Filardi decide che un fallo in area si poteva fare, e con l'atterramento dell'avversario un rigorino subìto ci stava, tanto Sciacca lo para! Infatti l'uomo ragno ha lo scatto tarantolato e si oppone alla segnatura parando un discreto tiro. Purtroppo i difensori erano impegnati in un pokerino con il morto e quindi sulla respinta del portiere c'è un tiro di un biancoverde e gol. Tre a zero e correre, come infatti succede. Iniziamo a correre e Giacomelli con un adorabile tiro a giro riesce a far vivere a quei pinguini della panchina un momento di calore e il brivido fa ricordare il tiro sempre del nostro numero 11 nel primo tempo dove Bertacchi compie una parata che meriterebbe la convocazione in nazionale. 3-1 e già si pregustava la possibilità di finire l'incontro limitando i danni. Pensiero funesto: da 35 metri un centrocampista dell'Atletico Borgo decide di tirare una fucilata che trafigge un indeciso Sciacca. L'incubo non è finito perché al 90º un arbitro dalle decisioni spesso ribaltate concede una punizione inesistente dal limite dell'area. Ho chiuso gli occhi e ho pregato che il tiro uscisse. Si è insaccato al sette togliendo quelle odiose ragnatele. IMPARABILE.
Pesantissima punizione per un Quarto che sembrava potersi rialzare. Il 5-1 non dà scampo e quindi anche se ce la giocheremo a viso aperto auguriamo fin d'ora all'Atletico Borgo un roseo futuro in coppa (sportivamente che sia una iazzata??). Nonostante questa sconfitta (e non sarà l'ultima), sono sempre più convinto che il Quarto abbia dei bravi e corretti giocatori che per sadismo vogliono farsi del male per rinascere. Come già scritto è la parte caratteriale che dobbiamo migliorare e continuare a fare gioco come sempre fatto.
Alle 00.30 mi appresto a tornare a casa bagnato come non mai e con la certezza che domenica si gioca ancora, e speriamo sia un'altra storia...

Formazione e Pagelle: Sciacca 4, Gaspari 6,5, Meleddu 6, Filardi 6 (dal 70º Gamberini 5), Benassi 5, Valli 6,5 (dal 60º Scarpino 6), Arras 6,5, Barbapiccola 5, Londino 5 (dal 55º El Masbahi 5), Rendina 5 (dal 65º Vona 5,5), Giacomelli 6,5. A disposizione: Vandelli.

02 Ottobre 2016
IL MSP IMPONE
IL PARI AL QUARTO,
CHE DOPO IL VANTAGGIO
INIZIALE DEVE RECUPERARE
PER IL 2-2 CONCLUSIVO

IL RESOCONTO DEL PRES

Sfida tra due belle formazioni! Il Quarto deve lavorare per restare concentrato 95 minuti.
Partita dai due volti: primo tempo con sfuriate del MSP che portano confusione in area e solito Quarto che gioca molto in orizzontale producendo poco, ma quel poco è sempre pericoloso. All'inizio della gara, nel momento migliore del MSP, una ripartenza dei padroni di casa porta ad uno stato di confusione i difensori ospiti e il Quarto ne approfitta con Rendina. 1-0 quando sono passati pochi minuti dall'inizio della partita. Il MSP si riversa in avanti e le squadre si affrontano a viso aperto con grande pressione degli ospiti. Alla mezz'ora completa amnesia della difesa di casa e pareggio meritato del MSP. Il dramma è che pochissimi minuti dopo subiamo il secondo gol e il Quarto dimostra tutta la debolezza difensiva se pressato costantemente. Finalmente finisce il primo tempo e negli spogliatoi c'è modo di ricaricare le pile.
Ad un Gamberini non in giornata (può capitare, ma il ragazzo è eccezionale) subentra El Masbahi e sulla fascia destra incominciamo ad essere più pericolosi ma sono due miracoli di Sciacca a mantenere l'1-2, potevamo crollare! Il tempo scorre e la girandola delle sostituzioni del MSP interrompe il desiderio di gioco del Quarto. Al 30º, dopo una supremazia territoriale riconquistata dai dragoni e dopo diversi tiri verso la porta avversaria, Monti riesce a pareggiare con un tiro che dai 10 metri colpisce il palo interno alla sinistra del portiere e si insacca. Mancano 15 minuti più recupero e il MSP sembra svanire poco alla volta nel nulla. Rischiamo di portarci in vantaggio diverse volte, ma la giornata diceva pareggio e pareggio è stato.
Tutto sommato il risultato è giusto, e dopo un primo tempo da dimenticare abbiamo assistito ad un secondo tempo da ricordare.

28 Settembre 2016
ARRIVA LA PRIMA
SCONFITTA STAGIONALE
PER IL QUARTO, CHE
SPEGNE LA LUCE DOPO
IL DOPPIO VANTAGGIO

IL RESOCONTO DEL PRES

Primo tempo con il solito Quarto: gioco e possesso palla, ripartenze e trame già viste condite dal gol di Barbapiccola al 13º e con una buona e ragionata fase difensiva. Secondo tempo che appare più duro e scomodo perché gli imolesi sembrano spingere ancora di più sull'acceleratore. Invece succede che in una ripartenza del Quarto il difensore imolese buca clamorosamente la palla che finisce sui piedi di Giacomelli e il 2-0 è cosa fatta. Ma il doppio vantaggio sancisce lo spegnimento totale della luce del Quarto; dalla ripresa del gioco passano 30 secondi e subiamo il 2-1 all'interno di una mischia in area... il buio si fa ancora più profondo e in campo sembra di vedere non una Stella Azzurra ma una stalla con urla e grida e qualche azione scorretta (vecchie scorie tra giocatori) che il campo risolve con ragazzi a terra doloranti. Il Quarto perde la calma e non capisce più nulla, e le provocazioni continuano, chi dovrebbe tenere la partita in pugno non è in grado di farlo e quindi si assiste ad un tracollo. Pareggio dei rossoblu imolesi, gol regolare annullato per una compensazione di aver dato buono il secondo gol viziato da un fallo e totale baraonda arricchita da altri due gol degli ospiti. Nel frattempo il divertimento di vedersi sventolare cartellini gialli in faccia perché "subivamo" falli!
Partita da dimenticare come da dimenticare la conduzione della gara e noi necessitiamo di un bagno di umiltà. Se il nostro credo è giocare a pallone, dobbiamo continuare a farlo e se veniamo provocati è necessario superare qualunque ostacolo e mantenere quella calma che ci contraddistingue. Questa formazione avversaria non sarà la prima e nemmeno l'ultima che capirà la nostra debolezza... rientriamo in possesso della nostra forza mentale e giochiamo a pallone. E' l'unico antidoto!

25 Settembre 2016
IL QUARTO SI IMPONE
CON AUTORITA'
A PIANORO : SECCO
0-2 E AVANTI TUTTA,
LA FORZA E' LA CALMA

IL RESOCONTO DEL PRES

Campo 'Dainesi' a Pianoro, bellissimo e con una cornice di pubblico esagerata. Merito della festa che lo Sporting Pianorese ha imbastito, sugli spalti si contavano circa trecento spettatori e una infinita folla di bambini giocare nelle adiacenze del campo. Solita giornata estiva con temperature poco consone al gioco del pallone.
Si inizia e il primo tempo registra uno studio da parte delle due compagini che si protrae quasi fino alla fine del primo tempo con una occasione imperdibile al 40º dello stesso: Barbapiccola si "invola" in area e, strattonato e chiuso dai due difensori centrali, viene spintonato e calciato! Rigore NETTO e ammonizione per uno dei centrali della Pianorese. Si incarica Rendina di battere e con la calma del veterano insacca alla destra di un portiere bravo a intuire ma con nessuno slancio sulla parte battezzata, GOL e fine del primo tempo senza altre emozioni.
Inizia il secondo tempo e lo Sporting Pianorese cerca di attaccare con lanci lunghi ma senza pungere la difesa del Quarto. Ripresa che registra la prima espulsione di un centrocampista di casa e incominciano anche le girandole dei cambi. In 10 contro 11 il Quarto controlla il gioco e continua a subire uno sterile attacco avversario. Al 30º un fresco Gamberini, dopo una triangolazione con Rendina, trova lo spazio giusto e non perdona: calcio a giro sulla destra del portiere e GOL. Due a zero e si ricomincia per l'ultimo quarto d'ora. A tre minuti dalla fine Moro salva per gli ospiti sulla linea di porta. Immediatamente dopo, sulla ripartenza, fallaccio e secondo espulso per la Pianorese che in 9 contro 11 si appresta a resistere nei minuti di recupero. Il Quarto, che ha tenuto il pallino per gran parte della partita, sfrutta gli spazi concessi e per tre volte non riesce a triplicare. Il match si chiude con il Quarto in attacco, poi l'arbitro finalmente comanda la fine della gara.
Ottima prestazione collettiva e nessun ammonito per il Quarto. Due espulsioni e non ricordo quanti ammoniti per i ragazzi della Pianorese... Encomiabile il comportamento dei giocatori in campo del Quarto, sentite anche le 'idiozie' dette nei loro confronti da un pubblico di parte e poco obiettivo.

21 Settembre 2016
IL QUARTO PASSA SENZA
PROBLEMI IL PRIMO
TURNO DEL PREDIERI,
SUPERANDO NUOVAMENTE
LA FORTITUDO

IL RESOCONTO DEL PRES

I Gol: rete di El Masbahi al 3º del primo tempo, verso fine primo tempo pareggio della Fortitudo (fortunoso e viziato da 2 giocatori in fuorigioco). Al 15º della ripresa punizione al vertice sinistro dell'area della Fortitudo e gol diretto di Rendina con pallone che tocca l'interno palo basso alla sinistra del portiere e si insacca.

Durante il riscaldamento si infortuna Agostini, non arrivano al campo per vari problemi Giacomelli e Scarpino, e andiamo in emergenza. Al 30º espulso per doppia ammonizione Moro, e dopo un minuto dall'ingresso in campo Monti si fa male ad una caviglia ma stoicamente rimane in campo perché non ci sono più cambi (con tutti i rischi di avere un infortunato in difesa). Nonostante lo sterile assedio giochiamo ordinati e riusciamo a proporre discrete ripartenze che fanno subire a Rendina e a El Khaliqi, appena entrato, falli da parte degli avversari non sanzionati dall'arbitro, che però sente benissimo le proteste e ammonisce i due giocatori del Quarto... In ogni caso abbiamo il 3 su 3 contro la Fortitudo e la squadra ha dimostrato di saper reggere anche nei momenti complicati (9 contro 11).

La Formazione: Vandelli, El Masbahi (dal 60º Monti), Moro, Met-hasani (dal 55º Gamberini), Benassi, Meleddu, Pradetto, Barbapiccola (dal 35º El Khaliqi), Rendina, Arras, Vona. A disposizione: Sciacca.

18 Settembre 2016
PIOGGIA DI GOL
(E NON SOLO...) NEL
DEBUTTO IN CAMPIONATO
PER IL QUARTO,
CHE SPRECA UN PO'
PRIMA DI DILAGARE 5-0.
MA NON VALGONO 3 PUNTI
PERCHE' LA FORTITUDO
E' FUORI CLASSIFICA

11 Settembre 2016
ESORDIO VINCENTE
DEL QUARTO NELL'ANDATA
DEL PRIMO TURNO
DI COPPA, ANCHE SE
SI POTEVA GESTIRE MEGLIO
IL VANTAGGIO DI 4 RETI

I GIRONI DEL CAMPIONATO
2016-2017

ECCO I GIRONI : IL QUARTO
E' INSERITO NEL GIRONE "B",
FORMATO DA 15 SQUADRE.
CAMPIONATO AL VIA IL 18/09,
MENTRE LA COPPA PREDIERI
SCATTERA' L'11 SETTEMBRE
(CONTRO LA FORTITUDO)

Con la diramazione da parte della F.I.G.C. dei gironi dei campionati dilettantistici (compresa quindi la Terza Categoria), si può dichiarare ufficialmente aperta la stagione 2016-2017.
A differenza degli ultimi anni, i gironi sono solamente 2, come del resto quelli di Seconda Categoria. Il Quarto viene confermato nel gruppo che comprende qualche compagine dell'imolese, in un girone a numero dispari, quindi con un turno di riposo ogni giornata. Da segnalare inoltre ben 3 turni infrasettimanali di campionato, di cui 2 nel girone di andata (28/09 e 12/10) e uno al ritorno (22/02), sempre di mercoledì. Cliccando qui puoi scaricare il calendario completo e gli indirizzi di tutti i campi di gara. Ma ecco i gironi nel dettaglio.

GIRONE A GIRONE B
APPENNINO 2000 ARRIVANO I REGAZ
ATLETICO BORGO ATLETICO MAZZINI
CASTEL D'AIANO BARICELLA
CRESPO FLY SANT'ANTONIO
FORTITUDO FORTITUDO B
FOSSOLO MSP
IDEA CALCIO OPEN
LIBERTAS GHEPARD OZZANO IMPROVE
LIZZANESE QUARTO
MONTE SAN PIETRO REAL PILASTRO
REAL SALA BOLOGNESE SAN GABRIELE
RIOVEGGIO SEF VIRTUS
SANTO STEFANO SPORTING CASTEL GUELFO
UNITED F07 SPORTING PIANORESE
--- STELLA AZZURRA

Per quanto riguarda la Coppa Predieri, il primo turno vedrà il Quarto opposto alla Fortitudo 'A', con l'andata in trasferta a villa Pallavicini domenica 11 settembre ore 15.30 e il ritorno in casa al "Pilastro 1" (che dovrebbe essere il nuovo impianto casalingo di quest'anno) mercoledì 21 settembre ore 20.30.
A breve ci saranno tutti gli aggiornamenti, informazioni e prossimi appuntamenti. Restate sintonizzati!

Torna all'archivio principale delle notizie

Vai all'archivio della stagione 2015-2016

Vai all'archivio della stagione 2014-2015

Vai all'archivio della stagione 2013-2014

Vai all'archivio della stagione 2012-2013

Vai all'archivio della stagione 2011-2012

Vai all'archivio della stagione 2010-2011

Vai all'archivio della stagione 2009-2010

Vai all'archivio della stagione 2008-2009

Puoi scriverci a questo indirizzo :